Fluid inclusions containing mica and quartz, in aquamarine from Pakistan
Inclusions of chrysotile fibres in demantoide garnet from Ural Mountains, Russia
Two-phase inclusions in tourmaline from Namibia
Partially etched diamond crystal
«Red fox agate» from Patagonia, Argentina
Stress fissure («sun spangle») in baltic amber
Agate from Anzi, Maroc
Inclusions of fossil plant debris in opal from Wollo, Ethiopia

Gemme colorate – I fiori del regno minerale

La bellezza della natura risveglia in noi un senso di rispetto e sconfinata ammirazione. Il bello giova agli occhi e al cuore, incanta lo spirito, ma resta nascosto e raggiungibile solo a mente fredda. La bellezza delle pietre colorate si presenta misteriosa e poliedrica: la più alta trasparenza, la cangianza, l'opacità, il gatteggiamento e l'asterismo, prodotto dal capriccioso gioco di luci, le più morbide sfumature di colore – l'uomo soccombe al fascino delle nobili pietre.

Oltre agli affascinanti cristalli procacciati nelle profondità della terra, gli occhi si infatuano del fuoco consumato dei rubini, dai paradisiaci giardini nello smeraldo, degli abissi nell'acquamarina... come se la pietra colorata ci aprisse cancelli e ci trasportasse in mondi lontani.

Le grandi famiglie di pietre preziose come berilli, granati o tormaline donano, oltre a colori luminosi, una straordinaria pienezza alle tonalità pastello.